Il mondo secondo me Racconti di viaggio, sesso, politica e seghe mentali assortite

Scorri

Questo è il mio blog personale.

Racconto storie, riflessioni, emozioni e disavventure che mi succedono giorno per giorno.
Il blog è attivo da Luglio 2011, quando sono partito per l’Australia, dove vivo tutt’ora. Mi piace raccontare non solo quello che mi succede, ma anche il mio punto di vista su fatti che ritengo importanti, siano essi inerenti alla politica, la vita di tutti i giorni o semplici seghe mentali che mi passano per la testa in un determinato momento. I miei racconti contengono sempre un discreto numero di parolacce, provocazioni e metafore spinte, per cui se non sopporti un linguaggio “genuino”, ti suggerisco di cercare un altro blog.

Se, invece, sei ancora qui, ti do il mio benvenuto.

VAI AL BLOG


DI COSA SCRIVO

LIF3.ZERO – La vita dopo i trent’anni. Sezione in cui colloco la maggior parte dei miei racconti con un tema di viaggio. Qui trovate info, posti che visito, disavventure assortite e quello che mi succede mentre proseguo la mia esperienza in Australia. Chi fosse interessato a partire per l’Australia, questa sezione può togliervi parecchie notti insonni.

NOTE A MARGINE – Sezione dedicata a temi vari. Di solito parlo di tematiche generiche, come politica, fatti di cronaca che mi hanno colpito o riflessioni più o meno serie dopo uno o più mojito. Canale di sfogo che uso specialmente per parlar male delle cose Italiche. Alcuni mi dicono che mi lamento troppo dell’Italia. Io penso che l’Italia stia andando velocemente a puttane. A voi la scelta.

CORPO VUOTO – Piccolo esperimento narrativo a tema leggermente spinto. Se sei tra il popolo dei bigotti che “certe cose non si scrivono” fai finta di non aver letto queste righe. In ogni caso il tuo stesso inconscio ti proteggerà facendoti dimenticare tutto. Se invece vuoi placare certi pruriti procedi. Il tutto è legalmente vietato ai minori, per cui è necessario iscriversi per confermare che sai cosa stai facendo.


I post piÙ nuovi


Vorrei che il contenuto di questo sito ti provocasse emozioni, riflessioni, facesse ridere o incazzare e magari leggere tutto questo nei commenti o nelle email che deciderai di mandarmi. L’importante che qualcosa nasca dalla lettura di quello che scrivo. Se così fosse, avrei raggiunto lo scopo.Giordano