Giordano Dalla Bernardina

Storia Breve di Me Stesso

Sono l'autore dei racconti in questo sito, quello delle parolacce e delle metafore. Dico le cose in modo che arrivi il messaggio, schietto e sincero.

Nel 2005 completo la Laurea Triennale in Psicologia a Padova.
Bei tempi tra spritz, aule studio, feste universitarie ed esami che "se non lo passo faccio una strage". Nel frattempo lavoro in Telecom, Vodafone e perfino Blockbusters. Ed è qui che metto su qualche chilo, tra pizze dopo il turno finito a mezzanotte e un quattrosaltinpadella di troppo.

Odio la falsità e l’ipocrisia come ogni Miss Italia che si rispetti.

Ad uno speed-date sarei diretto, sincero, curioso e un po' stronzo. Cinico e freddo all’occorrenza, ma in fondo estremamente, ingenuamente leale. A volte durante una conversazione mi capita d'incantarmi guardando altrove.


Nel 2007 Inizio la mia carriera nelle Risorse Umane, prima in un'Agenzia del Lavoro e successivamente in una software-house di Padova, dove mi dedico anche alla Qualità ISO 9001.

Nel 2008, visto che avevo tre ore e venti minuti liberi a settimana, decido di iscrivermi alla Laurea Magistrale in Psicologia Clinica a Bologna e, visto che ci sono, inizio a tirare di boxe. Sono tempi di allenamenti, occhi neri, viaggi in autostrada con la musica a palla per andare agli esami e weekend passati a studiare. Spritz meno, ma sempre presenti.

Dammi un mojito e ti seguo ovunque.

Parla di calcio e mi vedrai prendere un altro mojito. Probabilmente due. Sicuramente tre. Toglietemi tutto ma non le mie occhiaie.

Nel 2009, durante un Agosto lento e passato in un ufficio semi-deserto, prendo il virus del "fanculo vado all'estero". Sono tempi di affannate ricerche su internet, ultimi esami dati uno in fila all'altro per farla finita e diversi mojito per sostenere il processo.

Nel 2010 decido definitivamente di partire per l'Australia. Mi assicuro il Visto Working Holiday e attendo un altro anno in cui preparo e discuto la tesi, dopo una notte solitaria in un albergo a due cerchietti (neanche stelle...) a Cesena a ripassare.


Era il 6 Luglio 2011.

Nei cinque giorni successivi evacuo la mia tana a Padova, vendo tre quarti delle mie proprietà e rientro temporaneamente a Verona. Cinque giorni dopo la discussione della tesi sono all'aeroporto di Venezia con il resto della mia vita in due zaini, un milione di idee, un cuore che non ne vuol saper di rallentare e un senso di liberà enorme.

Atterro a Sydney il 12 Luglio 2011 dopo trenta ore di viaggio, dodici film, otto pacchetti di noccioline, cinque litri di caffè di merda e due occhiaie da cadavere in acqua.

Visto che mi mancava, ricomincio a studiare.
Nel 2012 completo un corso di un anno in Gestione delle Risorse Umane a Sydney, e nel 2014 a Perth un Diploma di due anni in Marketing.


 Se mi clicchi ti faccio vedere qualcosa di fico

Se mi clicchi ti faccio vedere qualcosa di fico

Oggi vivo a Perth dove per un po' di tempo mi sono occupato di gestione della Qualità ISO 9001 e Sicurezza sul Lavoro.

Nel 2017 l'idea di Mygrate

una Internet Startup dedicata all'Immigrazione.

Il 26 Ottobre 2017 mi licenzio da un contratto figo, azienda, figa, lavoro figo e mi dedico esclusivamente a questo progetto, perché dire che hai una startup fa ancora più figo.

Da Gennaio 2018, siccome proprio non posso stare fermo, sono anche insegnante di Inglese, dopo aver ottenuto il certificato TEFL che mi abilita all'insegnamento nelle scuole di tutto il mondo.

Appassionato di web, ottimizzazione dei processi e politica e amante del fare polemica, passo il tempo leggendo, scrivendo, lavorando a Mygrate e sorseggiando mojito. 

Oggi sono Cittadino Australiano e il resto della storia è tutto scritto in questo blog a partire dal primo racconto intitolato, appunto, Primo Contatto, scritto la sera stessa del mio arrivo.

Nel frattempo le ho passate tutte: ostelli vari, tredici traslochi tra Sydney e Perth, qualche viaggio a Byron Bay, Bali e Melbourne, tre anni di Visto Studente, più di ottocentoquaranta curriculum spediti, diversi colloqui, lavori trovati e lasciati, cinquemila mojito, camere triple, doppie e singole, sorrisi, risate, lacrime e sconforti.


Tutto questo mi ha dato però una "formazione" di vita enorme che non cambierei con niente al mondo, anzi, rifarei esattamente le stesse cose.

C’ero una volta io, con una vita e un lavoro che mi piaceva. Avevo la macchina, una casa, un giro di amici, ottimi colleghi, i miei posti conosciuti, i punti di ritrovo, le cene di questo e quello, e avevo addirittura questo e quello. Ho anche studiato: asilo, medie, liceo e università e corsi vari. Poi mi sono rotto il cazzo e sono partito. Volevo vedere come funzionano le cose altrove.
Nel frattempo, inganno il tempo crescendo. Questa è una cosa che non mi annoia mai…